pietroamendolara.it logo

Graffiti del Cavone (6.000 a.c.)

Graffiti del Cavone
Non sono graffiti ma incisioni. A poche decine di metri dalla voragine del Cavone, superate le due piccole cave di bauxite, a Spinazzola (in Puglia) si raggiunge lo sperone da cui è possibile ammirare il territorio che si estende dai monti della Basilicata sino a al Tavoliere della Puglia, con al centro il Vulture. Uno spettacolo meraviglioso. Risale al 2006 la scoperta fortuita, in questo angolo della Murgia, delle incisioni dell’età dei Metalli e quella di un sito dell’età del Bronzo. La segnalazione alla Soprintendenza Archeologica della Puglia è stata inoltrata dal giornalista Cosimo Forina, consegnando anche il materiale ceramico ritrovato in loco. In un riparo scavato nella roccia sono state rinvenute delle sottili incisioni, centinaia di segni il cui studio è stato curato da Paola Astuti (et alii) dell’Università di Pisa, successivamente pubblicato nel 2008 sul Bullettino di Paleontologia italiana e presentato, in questi anni, in Italia e all’estero nei maggiori convegni di Paleontologia mondiali. Le incisioni dell’età dei Metalli di Spinazzola, tra Eneolitico ed inizi dell’età del Bronzo, rappresentano l’unica “narrazione” attraverso la rappresentazione dei segni che probabilmente presente sulla Murgia. Le incisioni furono realizzate dopo che gli uomini, conclusasi l’età della pietra circa 6000 anni a.C., iniziarono la lavorazione dei metalli per costruire i primi utensili. Lo studio delle incisioni da parte dell’Università di Pisa è riuscito a distinguere 33 figure antropomorfe finemente graffite, nove immagini con resa della testa e stilizzazione delle mani e dei piedi, due figure antropomorfe sono associate tra loro inserite in un contesto in cui sono distinguibili zoomorfi e recinti. Ed ancora pettiniformi, fasci di ratti paralleli, linee zig-zag, farfalle/clessidre, catene di losanghe, frecce, stelle a cinque punte, segni cruciformi, cerchio con segno cruciforme. Sono tre le ipotesi avanzate dall’Università di Pisa sul loro significato. La prima sarebbe quella di una cerimonia con personaggi isolati. La seconda ipotesi sarebbe una scena di caccia o un sacrificio. Terza ed ultima supposizione: una scena di guerra.
[si ringrazia Cosimo Forina per le note]
Share
Link
https://www.pietroamendolara.it/graffiti_del_cavone_6000_ac-r11835
CLOSE
loading